Fashion, i numeri dell’e-commerce

Il settore del fashion italiano, grazie alla presenza di importanti player che guardano all’estero e soprattutto grazie all’intraprendenza dei suoi imprenditori, ha una vocazione per l’e-commerce. Questo rapporto positivo è confermato anche dai numeri con cui si è chiuso il 2016, che hanno registrato un aumento del 27% (rapporto e-commerce 2016). Un mercato che cresce ,anche grazie all’export, che nel 2016 vanta numeri da record.

Ma chi sono gli acquirenti digitali della moda in Italia? e come acquistano online? Le ultimissime ricerche confermano che il 42% degli acquirenti è straniero, del restante 48% italiano sappiamo che le donne sono al primo posto, anche se la quota maschile sta crescendo ogni anno. Sulla modalità di acquisto, un’indagine effettuata da ComScore (azienda specializzata in ricerche su internet) per gli acquisti online rileva l’ascesa dello smartphone, e testimonia come i browser vengono usati da oltre il 60% degli acquirenti via smartphone, superando quindi le applicazioni che, sebbene restino gli strumenti più utilizzati sui dispositivi mobili, non lo sono per quel che riguarda gli acquisti.

Ma quali sono i criteri che guidano l’acquisto online di un vestito o di un accessorio di moda? Il primo fattore è sicuramente lo sconto, infatti il 52% degli acquisti viene fatto a prezzi scontati. Questo dato è ampiamente confermato dai fatturati di alcuni operatori che durante il black friday raggiungono il 5% di tutto il fatturato annuo. La ricerca spasmodica dello sconto a tutti costi, non solo nel fashion, è evidenziata anche dai sempre più numerosi gruppi di acquisto che animano la rete.

Ma tornando al fashion, quali sono i prodotti di maggior successo online? Sicuramente al primo i vestiti (che presidiano il 55% del mercato), seguito dalle scarpe (25%)  e da borse e accessori (20%). Per quanto riguarda invece lo stile, tra gli acquirenti italiani vince il mass market con il 46%, seguito dal luxury (36%) e dallo sportivo (18%). Dati completamente differenti per gli acquirenti stranieri che comprano made in Italy online e che prediligono nettamente i prodotti di lusso (80%) (vedi tutte le statistiche).